fbpx

26 Aprile 2021

SIGLATO AD ANNONE VENETO IL PROTOCOLLO D’INTESA “I COMUNI SOSTENGONO LE IMPRESE”

Comunicato stampa

Un contributo di 15.000 euro del Comune di Annone Veneto che svilupperà affidamenti bancari per le imprese in difficoltà per un valore complessivo di  euro 180.000,00.

E’ stato siglato ieri mattina nel municipio della città il protocollo d’intesa “I Comuni sostengono le Imprese”, iniziativa promossa da Confcommercio Portogruaro – Bibione – Caorle, Confartigianato e con il sostegno dei Consorzi Fidi “Fidi Impresa & Turismo Veneto” e Cofidi Veneziano.

Grazie a questo protocollo, le piccole imprese, i commercianti, i professionisti del territorio comunale di Annone Veneto potranno contare su un valido sostegno finanziario in attesa della ripresa post emergenza sanitaria. Il protocollo siglato dagli Enti coinvolti ha visto l’impegno del Comune di Annone Veneto a corrispondere in favore dei due Confidi un contributo che permetterà a questi ultimi di concedere gratuitamente garanzie alle banche convenzionate, con un moltiplicatore pari a 12 volte il valore del contributo versato dall’amministrazione comunale. Traducendo in cifre, a fronte dell’erogazione stanziata dall’amministrazione comunale, le imprese con sede legale nel territorio comunale di Annone Veneto potranno ottenere complessivamente finanziamenti fino ad un valore di  euro 25.000 ad un tasso assolutamente competitivo. Si tratta infatti di affidamenti con un tasso dello 0,70%, praticato indistintamente a tutte le imprese richiedenti a prescindere dal “rating bancario”. Il valore di ciascuno di questi affidamenti sarà compreso tra un minimo di 10.000 euro ed un massimo di 25.000 euro. La durata massima dei finanziamenti sarà pari a 72 mesi, di cui 24 di preammortamento e sarà richiesta una documentazione istruttoria semplificata per agevolarne la concessione.

“E’ per noi motivo di grande soddisfazione la sottoscrizione del protocollo d’intesa con il Comune di Annone Veneto nell’ambito del progetto “I comuni sostengono le imprese” – afferma il presidente di Confcommercio Annone Veneto – Bibione – Caorle, Manrico Pedrina – Si tratta di un’iniezione di liquidità e fiducia per le partite iva del territorio comunale di Annone Veneto messe in difficoltà dalla pandemia. Il Comune di Annone Veneto, aderendo a questa proposta, ha permesso di moltiplicare gli effetti benefici del proprio contributo, dando respiro a tante aziende del territorio che potranno godere di disponibilità finanziarie pressochè immediate e ad un tasso di interesse quasi azzerato che potranno essere impiegate per far fronte agli impegni ordinari ai quali le imprese sono chiamate anche in questa fase di emergenza. E’ una dimostrazione di grande fiducia per le piccole attività che rendono vitale la comunità. E’ una misura straordinaria che mira a salvare queste realtà dal rischio chiusura. Ci auguriamo che così come ha fatto il Comune di Annone Veneto anche altre amministrazioni comunali aderiscano a questo progetto”.

Visto il protrarsi dell’emergenza sanitaria, le chiusure obbligatorie e le pesanti limitazioni imposte alle attività produttive ed economiche – spiega il Sindaco Victor Luvison – l’Amministrazione Comunale ha deciso di scendere in campo con un sostegno economico concreto a vantaggio delle attività del nostro territorio. Si tratta di un’iniziativa che dimostra ancora una volta quanto sia fondamentale la sinergia tra pubblico e privato, specie in questo momento storico di emergenza”.