fbpx

13 Aprile 2020

#ConfcommercioCè: un aiuto concreto dalle imprese alle famiglie in difficoltà

Comunicato stampa

Si chiama “#ConfcommercioCè” l’iniziativa solidale promossa da Confcommercio Bibione-San Michele al Tagliamento per aiutare le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. Questo progetto nasce dalla considerazione che nel territorio comunale di San Michele al Tagliamento, gran parte delle imprese possono offrire posti di lavoro solamente durante il periodo della stagione turistica (maggio-settembre). Se, come sembra probabile, la pandemia in atto avrà delle forti ripercussioni sull’andamento della stagione turistica 2020, vi saranno inevitabilmente anche riflessi negativi dal punto di vista occupazionale. La possibile perdita del posto di lavoro per tanti dipendenti stagionali rischia di mettere in seria difficoltà diverse famiglie che si vedrebbero private di un reddito sufficiente al sostentamento fino all’inizio dell’estate 2021. In un contesto simile, Confcommercio Bibione-SanMichele al Tagliamento ha ritenuto opportuno tutelare, ​in primis​, i bisogni essenziali di queste famiglie “a rischio”, a cominciare da quello alimentare. Nel territorio comunale di San Michele al Tagliamento, sia l’Amministrazione Comunale che le parrocchie stanno già lavorando per assistere circa un centinaio di nuclei familiari che già oggi sono in situazione di difficoltà. Nelle prossime settimane è però ipotizzabile che questo numero cresca e che, quindi, sia necessario mettere a disposizione una maggiore quantità di risorse, alimentari ed economiche, per mitigare gli effetti economici e sociali della pandemia. E proprio in questo segmento va ad inserirsi l’iniziativa “#ConfcommercioCè”: grazie ad un apposito portale web, le imprese associate a Confcommercio, ma anche semplici cittadini o altre imprese che vorranno contribuire, potranno acquistare delle “Borse alimentari solidali”. Le “Borse alimentari solidali” verranno confezionate da negozi alimentari convenzionati e saranno affidate ai servizi sociali del Comune di San Michele al Tagliamento ed ai volontari della parrocchie, al fine di evitare ogni possibile spreco di risorse. Bibione, dunque, a differenza di altre località turistiche che hanno preferito puntare su iniziative volte a premiare il personale sanitario una volta che l’emergenza Covid-19 sarà terminata, ha deciso di avviare un’azione fortemente mirata ad assistere chi vive nel territorio comunale. Giuseppe Morsanuto, Presidente Confcommercio Bibione-San Michele al Tagliamento “Non si ferma l’azione di Confcommercio Bibione-San Michele al Tagliamento, che è già al lavoro in sinergia con le altre importanti organizzazioni imprenditoriali del territorio, pronte a dare un nuovo impulso per promuovere la nostra bellissima località di Bibione, che si farà trovare pronta, per garantire soggiorni all’insegna della massima sicurezza dal punto di vista sanitario. Ringrazio l’operato del Consorzio Operatori Balneari di Bibione che si è fatto promotore della lodevole iniziativa che permetterà alla nostra Organizzazione di essere vicina a chi in questo frangente ha più bisogno nel nostro territorio.”