fbpx

19 Febbraio 2021

BIBIONE SEMPRE PIU’ “DESTINATION FOR ALL”. GLI AMBULANTI CONFCOMMERCIO BIBIONE ADERISCONO AL PROGETTO DEL CONSORZIO BIBIONE LIVE

Comunicato stampa

 

Non solo la ricettività, non solo le strade e le opere urbanistiche, non solo le spiagge: ora anche il mondo dei servizi e del commercio diventa parte attiva del progetto “Destination For All”, promosso dal Consorzio “Bibione Live” con la collaborazione di “Village For All”. Confcommercio Bibione, su invito di “Bibione Live”, ha promosso l’ingresso nel progetto degli ambulanti di spiaggia iscritti all’associazione di categoria. Già 15 ambulanti, 7 del settore alimentare e 8 di quello non alimentare, hanno aderito all’iniziativa, partecipando ad un percorso di formazione specificamente destinato all’accoglienza delle persone con disabilità. “Il tema del turismo accessibile è fondamentale – spiegano Giacinto Roberto e Rocco Soldo, coordinatori rispettivamente degli ambulanti del settore alimentare e non alimentare operanti sul demanio marittimo aderenti a Confcommercio Bibione – ed è giusto che anche il mondo del commercio faccia la propria parte, formando i propri operatori sul tema dell’accoglienza delle persone con disabilità. Non dobbiamo dimenticare che le persone con esigenze particolari di accessibilità sono oggi 10 milioni in Italia e 140 milioni in Europa. E’ importante che anche i commercianti siano parte integrante del progetto di destinazione inclusiva ed accessibile che Bibione ha avviato. Saper rispondere ai bisogni di queste persone, oltre ad essere un sinonimo di grande civiltà, può determinare in futuro anche il successo turistico della nostra località”.

“Quando una destinazione turistica intraprende un progetto volto all’accoglienza a 360 gradi è fondamentale che anche tutta la parte esperienziale della località abbracci quel progetto – precisa Giuliana Basso, presidente del Consorzio “Bibione Live” – In quest’ottica siamo davvero soddisfatti per la significativa partecipazione di Confcommercio Bibione a “Destination For All” ed al sostegno dimostrato dall’associazione di categoria. Perchè si crei una vera cultura dell’accoglienza in una destinazione turistica è necessario l’apporto anche delle attività commerciali e della ristorazione: non dobbiamo dimenticare che la persona con disabilità, per vivere una vacanza serena, non ha bisogno solamente di una ricettività che rispetti gli standard normativi e dell’abbattimento delle barriere architettoniche, ma necessita anche di servizi ed esperienze “su misura”. Il progetto “Destination for All” non si ferma però qui: si tratta di un nuovo punto di partenza che punta a coinvolgere sempre più gli operatori del mondo del commercio, per i quali abbiamo pensato una formazione specifica”.

Proprio grazie al progetto “Destination for All”, Bibione è stata recentemente confermata per il secondo anno consecutivo come la prima destinazione turistica inclusiva italiana al Ttg Traveel Experience di Rimini, principale salone turistico professionale italiano.

 

 

Fonte: Confcommercio Portogruaro Bibione Caorle